NATALE

Posted: January 26th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

Il giorno più bello dell’anno è, per me, il 7 gennaio. Perché? Perché odio con tutta l’anima le feste c.d. natalizie. Non finiscono mai. Cominciano, per tempo, con la cassetta postale o quella mail intasate di richieste di denaro per una serie infinita di cause una più nobile dell’altra. Poi, butti la tredicesima in minchiate, che per giunta ti tocca escogitare, cercare, infiocchettare. Scambio doni: ti riempiono la casa di altrettante minchiate che non ti servono. Ti becchi l’influenza a furia di entrare-uscire da negozi accalcati e iper-riscaldati. L’influenza ti manda all’aria il viaggio-soggiorno capodannesco low-cost che non ti viene rimborsato. Qualsiasi cosa di serio ti serva, scordatela perché «sotto le feste» nessun ufficio, neanche aziendale, ti da’ retta. Tutto questo per quindici giorni. Nei quali, non solo devi sacrificare a Mammona, ma pure a Dio, perché un giorno sì e uno no c’è la messa (interminabile e assediata da zingari e accattoni). Già, in fondo è Lui il festeggiato. La ressa euforica del «giorno prima» si trasforma nel rigor mortis dell’indomani. Per un caffè devi cercare un bar cinese o musulmano. Non hai nemmeno finito che subito si ricomincia perché le «feste» sono tre, una dietro l’altra. E poi le telefonate, le mail, gli sms: auguri, auguri. Ma de che? Siete tutti agnostici e atei, ma fatemi il piacere. Il prossimo Natale regalatemi un ibernatore portatile, ma fatemelo pervenire entro il 22 dicembre. Anche a nolo: ci entro il 23 e ne esco il 7. Al parroco porterò certificato medico.


IMPOSTE

Posted: January 22nd, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

Dal primo gennaio, tra le altre, sono aumentate le imposte sugli alcolici. Il giorno dopo, al supermercato, puntualmente l’aumento era stato scaricato sui prezzi. E su roba che era di sicuro in magazzino. E’ vero, molti negozi chiudono. Ma state sicuri che prima hanno provato alla spasimo a trasferire la loro crisi sui clienti. Ricordate l’introduzione dell’euro? L’indomani non c’era bancarella che non avesse nei cartellini il cambio 1 euro=1000 lire. Cioè, prezzi raddoppiati d’incanto. Eh, i commercianti conoscono l’economia meglio dei bocconiani…


PATER

Posted: January 18th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

Su Aleteia.org del 30 dicembre 2014 il liturgista p. Henry Vargas Holguin risponde a una domanda sui gesti dei fedeli a messa e dice tra l’altro: «La pratica di prendersi per mano al momento di recitare il Padre Nostro deriva dal mondo protestante. Il motivo è che i protestanti, non avendo la Presenza Reale di Cristo, ovvero non avendo una comunione reale e valida che li unisca tra loro e con Dio, considerano il gesto di prendersi per mano un momento di comunione nella preghiera comunitaria (…). Noi cattolici ci uniamo nella Comunione, non quando ci prendiamo per mano (…). Si deve quindi evitare questa pratica durante la celebrazione della Messa». E continua: «Un’altra cosa che vedo molto quando si recita il Padre Nostro è che la gente alza le mani come fa il sacerdote. Nemmeno questo va bene, perché non spetta ai laici durante la Messa compiere gesti riservati al sacerdote o pronunciare le parole o le preghiere del sacerdote confondendo il sacerdozio comune con il sacerdozio ministeriale». In conclusione, «la cosa migliore è che i fedeli restino o preghino con le mani giunte».


STARK

Posted: January 14th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

Rodney Stark è forse il più importante sociologo delle religioni vivente. Intervistato da Andrea Galli su «Avvenire» del 31 dicembre 2014, ha affermato tra l’altro: «Galileo non fu punito per i suoi contributi scientifici, ma per la sua arrogante doppiezza». Per chiarimenti, consiglio di rileggere il mio «Il caso Galileo» (Quaderni del Timone). Il giudizio di Stark è tranchant, ma è anche vero che ancora oggi si continua a credere che Galileo sia stato condannato ai domiciliari (subito revocati) perché copernicano. Senza che nessuno si chieda mai perché lui sì e Copernico no.


OMICIDI

Posted: January 10th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

A sentire la televisione, sembra che l’Italia sia la patria dei delitti più efferati, quelli che da anni non si riesce a risolvere, che tra femminicidi e omicidi siamo diventati un farwest. Ma è l’audience, bellezza. In nome della quale quasi tutte le sere, su qualunque rete, le ammazzatine tengono banco. Con tanto di esperti di bella presenza, testimoni, parenti, avvocati, collegamenti eccetera. Ogni tanto un fuori-onda ci rivela il cinismo di chi impugna telecamere e microfoni (ma anche di chi lo carpisce per passarlo a Striscia la Notizia). Certo, il macabro e il morboso fanno più spettacolo delle cifre. Le quali ci dicono invece che (cfr. Danilo Quinto su «Corrispondenza romana» del 17 dicembre) «nel 2013 si è registrato il tasso di omicidi più basso dall’Unità d’Italia ad oggi: ne sono stati consumati 480 (mentre quelli tentati sono stati 1.027), in base ai dati del Ministero degli Interni elaborati da Marzio Barbagli, professore emerito all’Università di Bologna; un decremento superiore del 70% rispetto al 1990, quando gli omicidi erano stati 1.633. Un dato, quello del 2013, inferiore ai 526 omicidi del 2012, il più basso numero di omicidi compiuti in Italia negli ultimi quarant’anni. Il dato è in costante decrescita negli ultimi vent’anni e pone l’Italia allo stesso livello degli omologhi Paesi europei».


LAOGAI

Posted: January 10th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

Ricevo e copio: «Laogai Research Foundation, la conferenza in programmazione per domani andrà in diretta streaming non dal Liceo Scientifico “DINI”, ma avrà luogo presso una sede privata, in quanto questa sera il Dirigente Andrea Simonetti del Liceo Scientifico ha comunicato al dir. resp. della Laogai Research Foundation, Gianni Taeshin Da Valle, di non presentarsi al liceo perché persona non desiderata. Secondo le affermazioni del dirigente alcuni genitori avrebbero accusato di XENOFOBIA e RAZZISMO il direttore della LAOGAI RESEARCH FOUNDATION. Continua a leggere: COMUNICATO LAOGAI RESEARCH FOUNDATION: TENTATIVO DI BOICOTTAGGIO CONFERENZA LICEO SCIENTIFICO “DINI” DI PISA | Laogai Follow us: @LaogaiRFItalia on Twitter | LaogaiResearchFoundationItalia on Facebook». Doveva svolgersi il 10 gennaio alle ore 10 in diretta streaming dal Liceo scientifico U. Dini di Pisa l’incontro sui campi di concentramento in Cina ( Laogai ) e la contraffazione del made in Italy. Invece. Eh, in una città rossa «alcuni genitori» contano più degli altri…


ISCHIA

Posted: January 9th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti |

La Parrocchia di S. Antonio Abate in Ischia, parroco don Giuseppe Nicolella, organizza per venerdì 23 gennaio alle ore 20°° presso la sala conferenze dell’Hotel Re Ferdinando di Ischia porto (ex Jolly) un incontro con lo scrittore Rino Cammilleri sul libro “Il Quadrato Magico. Un mistero che dura da duemila anni”.


ANTICRISTO

Posted: January 6th, 2015 | Author: | Filed under: Antidoti | Tags: |

L’editore Fede & Cultura offre scontato, di Antonello Poddighe, «L’Anticristo, profezie. Scritti antichi e moderni sull’Anticristo». C’è la mia prefazione. Consiglio anche il dettagliatissimo «Il ralliement di Leone XIII. Il fallimento di un progetto pastorale», di Roberto De Mattei (Le Lettere).