URAKAMI

Nel 70° delle bombe atomiche americane sul Giappone, rimane il mistero di Nagasaki. Perché una seconda bomba dopo quella di Hiroshima? Perché proprio nella città dove stava la quasi totalità dei cristiani giapponesi (tutti cattolici)? Perché questa bomba fu sganciata sul quartiere di Urakami dove c’era l’antica cattedrale?

GRANTORINO

Notizia torinese del 4 agosto 2015: due coniugi si sono separati perché lei si è scoperta lesbica ed è andata a vivere con la compagna; ma ha una figlia con l’ex marito; la figlia è minore e, come al solito, il giudice la assegna alla madre; il padre, tuttavia, fa presente che forse, data la singolare situazione, è meglio che la figlia stia con lui; il giudice gli dà torto e lo rimprovera pure dandogli dell’omofobo. Credevate che il diritto fosse immutabile? No, anch’esso evolve. Avrà pensato: se perfino la nientepopodimenoché Corte Suprema americana avalla le nozze gay, chi sono io per giudicare?

LEONARDO

Il moderno pallone da calcio? L’ha inventato il solito Leonardo. A Milano, alla corte di Ludovico il Moro, Leonardo illustrò il trattato di geometria De divina proportione del francescano Luca Pacioli (inventore della partita doppia e fondatore della ragioneria) e nel 1509 disegnò l’icosaedro troncato, un solido di trentadue facce: venti esagoni e dodici pentagoni. Poiché è il solido che più si avvicina alla sfera, se lo gonfi e colori di bianco gli esagoni e fai neri i pentagoni ottieni il pallone, quello che prima era marrone-cuoio ma, poiché sullo schermo non si seguiva bene, nei primi anni Sessanta (tivù in bianco e nero) venne dipinto. Leonardo, si sa, era eclettico. L’unica cosa di cui non si interessava era la religione.

CICLISTI 2

Com’era prevedibile, il mio Antidoto sui ciclisti sportivi ha diviso il lettorato, provocando applausi da un lato e risentimenti dall’altro. Devo dire, però, che gli applausi hanno superato di gran lunga i risentimenti. Qualcuno non ha capito che mi riferivo al ciclismo come sport e non al semplice uso della bici come mezzo di locomozione. Ma è il rischio che si corre quando si adotta lo stile conciso e caustico che ho scelto per i miei Antidoti. La stessa cosa accadde quando sbeffeggiai le moto di grossa cilindrata che spaccano i timpani. Sono consapevole di avere ciclisti e motociclisti sportivi (bardati alla Flash Gordon) tra i miei lettori. E che io per te sono “bravo” finché non vengo a pestare la tua aiuola preferita. Ma se avessi voluto piacere a tutti avrei fatto il papa, mica lo scrittore.

CICLISMO

Il ciclismo è l’unico sport che si pratica sulla pubblica strada. Perché? Perché quando hanno ideato i vari «tour» non c’erano le autostrade. Così, chi vi si esercita lo fa su provinciali, statali e comunali. Bardata come Flash Gordon, gente di ogni età e sesso (anche vecchi, anche obesi) si sfoga la domenica e specialmente d’estate. La legge impone loro di pedalare in fila indiana, ma spesso li vedi conversare amabilmente affiancati, e se l’auto che non riesce a superarli li clacsona, non di rado rispondono a male parole. Poiché detti «sportivi» non sono muniti di campanello (i loro veicoli in fibra di carbonio non li prevedono), se attraversi non li senti arrivare, al massimo ti fanno un verso belluino per avvisarti. Diceva Bertrand Russell che l’unico sport che avesse praticato in vita sua era l’accompagnamento al cimitero di quelli che facevano sport. Spero che prima o poi aprano le autostrade ai ciclisti sportivi.

PACCO

Nel luglio 2015 tre ragazze cecene hanno contattato l’Isis via internet e dichiarato di voler unirsi al Califfato come spose per gli eroici combattenti. Però non avevano i soldi per il viaggio. Gli eroici combattenti hanno prontamente versato loro 3.300 dollari. Ma le tre aspiranti spose, presi i soldi, sono sparite dal web. Pacco. Non si sa nemmeno se le tre grazie sono cecene o napoletani.

BINLADEN

Il 31 luglio 2015 un jet privato partito da Malpensa si è schiantato a Blackbushe, Inghilterra. Morte una sorella di Osama Bin Laden e una delle moglie di suo padre. Il quale, Mohammed (che fantasia ‘sti musulmani), si era schiantato nel 1967 su un altro jet di famiglia. Il fratello maggiore di Osama, Salem, era finito col suo jet sull’alta tensione in Texas nel 1988. La domanda che sorge spontanea è: ma questi Bin Laden sanno guidare?