MESSA

A messa, stamani, a un certo punto una curiosa pantomima. Mentre il coro esegue un’allegra marcetta (e c’è sempre una di voce acutissima che sovrasta, perché sta troppo vicina al microfono), alcune fedeli, a tempo, si toccano gli omeri con il dito medio di ciascuna mano, poi mimano lo svitamento di una lampadina e infine fanno clap-clap. Mah, più suggestiva la haka dei maori… Un tempo le migliori musiche venivano composte per Dio, oggi a Dio va lo scarto e il meglio a Mammona. Segni dei tempi.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

MALIKA

Commentando il caso di Malika, cacciata di casa perché lesbica, Riccardo Cascioli, direttore de La Nuova Bussola Quotidiana, fa osservare quel che i media hanno taciuto: la famiglia di Malika è musulmana. E aggiunge che «in Italia c’è addirittura un Numero verde (800682718) dedicato alle donne arabe vittime di violenza, all’interno del progetto “Mai più sola” dell’associazione Acmid-Donna onlus a cui nel periodo settembre 2019-settembre 2020 sono arrivate bel 6.210 richieste di aiuto: il 51,5% per violenze e maltrattamenti, il 12% per casi di poligamia, lo 0,7% per matrimoni forzati (anche Hina –uccisa a martellate dal marito perché voleva farsi cristiana, ndr- fu vittima di questa pratica), l’8,6% per problemi legati all’affido dei figli minori, inclusi casi di rapimento che qualche volta affiorano anche sulle pagine di cronaca dei nostri giornali. In questo prolungato periodo di lockdown i casi, dice Acmid, sono aumentati del 67%. E questo è soltanto quello che viene denunciato, ma molti di più sono i casi che restano nascosti all’interno di comunità chiuse e spesso “religiosamente” controllate in modo ferreo (vogliamo parlare delle violenze contro coloro che si convertono, in Italia, al cristianesimo?). A questo poi vanno collegati altri fenomeni inquietanti, come la “scomparsa” di ragazze islamiche dalla scuola (il 60% non termina il ciclo di studi)» (17.4.21).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

PORTOGALLO

In Spagna: “La reazione al franchismo, la secolarizzazione, la liberalizzazione dei comportamenti personali e sessuali sono elementi che hanno smantellato il ruolo preponderante della Chiesa nella cattolicissima Spagna”. E “riemergono, almeno in parte, le due Spagne che si sono combattute nella guerra civile”. E’ sorta “un’altra Spagna, in cui la Chiesa ha uno spazio ridotto, non solo in pubblico, ma nella vita e nelle scelte dei cittadini”. In Portogallo: “Nonostante la contrazione dei numeri del clero, gli studiosi parlano del Portogallo come di ‘una delle situazioni più virtuose dell’intero cattolicesimo europeo-occidentale’, anche nel rapporto con le giovani generazioni”. (cfr. Andrea Riccardi, “La Chiesa brucia. Crisi e futuro del cristianesimo”, Laterza). Come predetto dalla Madonna a Fatima: «In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede».

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

3RUSSO

Tre italiani, i Russo, padre, figlio e nipote, da due anni sono desaparecidos in Messico. Pare che certi della polizia locale li abbiano venduti ai narcos e perciò subìto radiazione e condanne. Ma di quei tre disgraziati non si sa più nulla. Il governo italiano, i media italiani? Troppo occupati a protestare per Zaki, che è vivo e pure egiziano.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

DONATEDONATE

«Le testimonianze hanno portato a denunciare di abusi e violenze sessuali dei dipendenti dell’Oms e di sette organizzazioni umanitarie, una delle quali è Oxfam. Il sospetto che degli operatori umanitari abusassero e sfruttassero delle donne era nato quando a Butembo, una delle città in cui erano stati allestiti i centri anti Ebola, un giornalista si era sentito dire da un corrispondente locale: “eh si che amano le nostre donne. Arrivano con i convogli militari per prelevare gli ammalati e curarli e per combinazione prendono sempre le donne. Tutti lo sanno, ma difficilmente le vittime saranno disposte a parlarne” » (A. Bono, Lnbq, 10.4.21).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

SOLARO

Agli appassionati di controstoria il nome del conte Clemente Solaro della Margarita non suonerà nuovo. Per molti è stato l’anti-Cavour. Ne parla in un corposo libro Paolo Martinucci: «Contro ‘lo spirito di disordine’. Il conte Clemente Solaro della Margarita» (D’Ettoris Editori, pp. 396, €. 23,90. Pref. di Mauro Ronco. Biblioteca di studi conservatori, collana diretta da Oscar Sanguinetti).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

ELECTRIC

«In atto la FormulaE (la Formula1 elettrica) a Roma. Siccome ogni 2 giri devono sostituire le batterie (sai, l’autonomia…) e siccome la rete locale non può caricarle (pena blackout) le caricano con generatori (bio)-diesel allocati all’uopo vicino la pista… grande eh?». Me lo scrive un amico scienziato. Aggiungo qualcosa: la batteria di un’auto normale ma elettrica oltre a pesare un terzo dell’intera vettura costa, da sola, sui 10mila euro e l’inquinamento per produrla è il medesimo di benzina o diesel. Di più: per il rifornimento ci vuole un’ora e le batterie esaurite richiedono lo stesso stoccaggio dei materiali radiattivi. Infine, il monopolio del litio ce l’ha praticamente la Cina. Ma vuoi mettere la moda gretina?

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

Il grazie di oggi va a Nicola Manetti.

A.B.

a) «Una grandinata di sanzioni americane rischia di colpire due aziende italiane impegnate nella costruzione del gasdotto russo North Stream II. È passata in sordina l’inchiesta della Deutsche Welle, rilanciata dal Manifesto» (F.Bechis, formiche.net, 8.4.21). I comunisti: dall’Urss agli Usa.

b) «In commissione Esteri della Camera la Lega presenta una risoluzione per condannare il “genocidio” degli uiguri. Si unisce Fratelli d’Italia. Pd, M5S e Iv sono contrari all’uso di quel termine» (G. Carrer, ib.). Abbraccia un cinese.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»