Il papa, all’Università Roma Tre, come suo solito ha lasciato il discorso scritto e ha parlato a braccio. Così che gli esegeti devono poi studiarsene due, di discorsi. Sentito quello a braccio, mi sono detto, con malcelato entusiasmo: ma il papa so farlo anch’io!