Rino CammilleriNato a Cianciana (Ag) il 2.11.1950, dopo il liceo ad Agrigento si è laureato in Scienze Politiche a Pisa. Ha esordito come assistente di Diritto Diplomatico e Consolare nella stessa facoltà per poi dirottarsi sull’insegnamento di materie giuridiche ed economiche nelle scuole secondarie. Da tempo fa esclusivamente lo scrittore, l’editorialista e il conferenziere. Ha scritto su varie testate nazionali. Attualmente collabora con LaNuovaBussolaQuotidiana online e la rivista «Studi Cattolici». Sul quotidiano «Il Giornale» e il mensile «Il Timone» tiene rubriche. Autore di parecchie introduzioni e prefazioni, ha curato per l’editore Piemme la collana «Le cattedrali del tempo». I suoi interventi compaiono in svariati volumi collettanei.
Per molti di quanti lo intervistano, Rino Cammilleri è «l’apologeta» o «quello dei santi», date le rubriche quotidiane che ha tenuto per cinque anni su «Avvenire» e per una ventina (fin’ora) su «Il Giornale» (nonché quella intitolata «Il Kattolico» su «Il Timone» fin dal suo primo numero).
Ma il Nostro è anche romanziere. In quest’ultima veste predilige il giallo storico, nel quale si è più volte cimentato (vedi la sezione sui libri). Molti dei suoi libri sono stati tradotti all’estero, perfino in polacco, greco e romeno.
Un altro dei suoi campi di attività è il fumetto: per le Edizioni ReNoir ha ideato una serie western che si intitola «Gli Sconfitti».
C’è stato un tempo in cui era anche musicista. Forse qualcuno possiede due ormai vecchi album di canzoni (testi e musica), gli unici fatti dal Nostro: «Città di Luce» e «I Cavalieri», alcuni brani dei quali troverete a questo indirizzo http://www.ccsg.it/RRC.htm.