Antidoti

ASSEMBRAMENTI

Fanno tenerezza i giornalisti che nei tg o nei talk mostrano scandalizzati le immagini degli assembramenti sui Navigli milanesi o nel lungomare napoletano. Poi -o prima- ecco le scene dei politici addosso ai quali si accalcano, pigiati e compressi, i loro colleghi giornalisti, pateticamente l’uno sull’altro per strappare qualche stanca banalità retorica all’intervistato. Il quale, pur avendo sale stampa a disposizione, ama mostrarsi alle telecamere così attorniato, con ciò sperando di dare di sé al popolo una immagine di (vana) importanza.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

OIL&GAS

«Geograficamente, la Siria è a centro di tutti gli oleodotti che dal Medio Oriente vanno all’Europa. Quindi, se gli Usa avessero vinto in Siria, sarebbero stati in grado di controllare l’unica fonte energetica dell’Europa. Invece è notizia di pochi giorni fa che il Nord, il Blue, il Turk e il South Stream, lo Yamal e il Nord Stream 2 – sono i gasdotti ‘non allineati’ che portano il gas all’Europa dalla Russia tagliando fuori gli interessi degli Stati Uniti (…). Quando Bashar al-Assad optò per il gas iraniano, le cosiddette primavere arabe investirono la Siria e misero su un’orrenda guerra civile» (G.E.Valori, Formiche.net, 15.2.21).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

Big thanks and coffee to prof. Giuseppe Torluccio.

SOCIAL

«7,8 trilioni di dollari. Microsoft, Apple, Alphabet, Amazon e Facebook sono diventati la “terza potenza economica mondiale”, dopo Stati Uniti e Cina. La pandemia è stata una manna per queste aziende. Apple da sola vale come il Pil della Francia. E questo è un problema enorme per tutti. Lo si è appena visto con Donald Trump. I social media hanno bandito il presidente degli Stati Uniti. E quando i conservatori hanno deciso di spostarsi su un’altra app, Parler, Amazon e Apple l’hanno distrutta, muovendosi in blocco assieme a Twitter e Facebook. Hanno fondato Google con la missione di organizzare tutta la conoscenza. Amazon, oltre a mandarvi a casa qualsiasi cosa, ora produce programmi televisivi e possiede il Washington Post. Gestiscono i nostri calendari e contatti, le nostre foto e documenti. Aspirano a plasmare l’umanità a propria immagine e somiglianza. I loro motori di ricerca filtrano per noi le informazioni. E fanno sparire i risultati» (Giulio Meotti, 4.2.21).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

DANTE

Quando, in terza liceo, mi toccò studiare la Divina Commedia (Inferno; Purgatorio e Paradiso in quarta e quinta), il sogno (soprattutto dei miei compagni più scarsi) era di avere un libro in cui i versi fossero spiegati in prosa corrente, perché era quel che dovevamo fare alle interrogazioni. Ora questo libro c’è, e non è mai troppo tardi: «La Divina Commedia in italiano d’oggi – Inferno» (Libreria Editrice Fiorentina, pp. 474, €. 27), a cura di Nino Giordano e Fabrizio Maestrini. Nelle pagine a sinistra c’è il testo originale, a destra quello in prosa. Era ora.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

CARANO

«L’attrice Gina Carano, nota per l’ultima saga di Star Wars, The Mandalorian, è stata licenziata in tronco dalla Lucasfilm. In teoria la causa del licenziamento è un tweet “antisemita”. Ma a leggerlo non lo si può considerare affatto antisemita, semmai è un parallelo esagerato fra l’odio alimentato dai nazisti contro gli ebrei, prima della Shoah e l’odio che i Democratici stanno alimentando contro i sostenitori di Trump». Giorni dopo: «questa settimana hanno portato alla rimozione di un video di scacchi. Perché “il bianco attacca il nero” (…). Basti pensare come il sito Life Site News, contrario all’aborto, sia stato improvvisamente privato del suo popolare canale YouTube, uno scherzetto che è costata loro la perdita improvvisa di più di 300mila followers» (S. Magni, Lnbq. 17 e 25.2.21). Idem all’editore Leonardo Facco per il suo libro sulla grande paura da Coronavirus (tolto anche da Amazon).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

SPERANZA

«Solo che –vuoi perché il presidente Mattarella ha messo sotto la propria ala protettiva Speranza, vuoi perché Arcuri accampa un contratto che lo tiene, a suo avviso, saldo sulla poltrona di commissario fino alla fine dello stato di emergenza che non si sa quanto durerà- nel settore più nevralgico della crisi il vento del dragone, per ora, non è proprio arrivato» (A. Minzolini, «Il Giornale» 24.2.21). Una frase mi incuriosisce: «il presidente Mattarella ha messo sotto la propria ala protettiva Speranza». Perché?

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

INFLUENCER

Casalino a «Non è la D’Urso» (22.2.21) dichiara alla conduttrice che quando lei e il suo programma attaccavano i 5S questi perdevano punti nei sondaggi; invece, se attaccati da altri, i punti non li perdevano o addirittura li guadagnavano. Se ne deduce qual sia la massima “influencer” degli italiani. E il livello di questi ultimi.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

Il grazie odierno va a Nicola Buono.