Antidoti

TG1

Il 9 agosto 2018 il Tg1 riportava la vittoria del fronte antiabortista al senato argentino, mostrando le manifestazioni di piazza: di giubilo i prolife, di sdegno i prochoice, gli uni e gli altri separati a viva forza dalla polizia. Il Tg1, nel breve commento, riferiva che nel Paese ci sono 500mila aborti clandestini all’anno, con parecchie morti. Domanda: se sono clandestini, come faceva a saperlo? Forse le agenzie riportano solo i dati forniti da una delle parti? Boh.

REALMADRID

Dalla newsletter Une minute avec Marie (7 agosto 2018): «La domenica dopo la vittoria della Coppa dei Campioni il 26 maggio 2018, Zinedine Zidane e i giocatori della sua squadra spagnola, il Real Madrid, si sono recati alla cattedrale di Santa María La Real de La Almudena, a Madrid, per presentare il loro trofeo alla Santa Vergine».

AFRICA

«L’umanitarismo non riduce la povertà. Anzi. Ingrassa i corrotti, arricchisce i dittatori, abitua la gente a mendicare. Quando non allunga le guerre. Sono gli economisti africani a denunciarlo. In mezzo secolo, a partire dalle indipendenze, l’Africa ha usufruito a vario titolo di aiuti finanziari per oltre mille miliardi di dollari senza che questo abbia portato a una riduzione della povertà. Al contrario, tra il 1970 e il 1998, periodo in cui sono affluiti nel continente i maggiori contributi dall’estero, la povertà è salita dall’11 al 66 per cento» (Rassegna Stampa, 12.7.18).

FANATISMO

«Quando si parla di fanatismo religioso si dovrebbe anche ricordare la prima misura antiecclesiastica della Rivoluzione Francese e cioè la proibizione di incensare, durante le funzioni liturgiche, i sacerdoti, i fedeli e le salme dei defunti, in quanto l’incenso doveva essere adoperato solo per rendere onore all’Essere Supremo (sic!)». Alberto Leoni, “Storia della guerre di religione”, Ares, p. 209.

STREGONERIA

«In tutta l’Europa i processi per stregoneria dal XVI al XVIII secolo furono, probabilmente, 110mila, con 60mila condanne a morte. Ora il punto interessante è che metà di questi processi avvenne in Germania (…) mentre in Spagna e in Italia vi furono 10mila processi con pochissime condanne a morte». «E il merito di tale, relativa, mitezza fu il tanto vituperato tribunale dell’Inquisizione con il suo rigore procedurale. Di conseguenza nei Paesi in cui la Chiesa cattolica fu cancellata e perseguitata si assistette a una maggiore irrazionalità proprio perché a correggere il sentire popolare non vi erano la struttura e l’organizzazione di Roma» (Alberto Leoni, “Storia delle guerre di religione”, Ares, p. 99).

ARCOBALENO

La bandiera arcobaleno comparve per la prima volta nel 1525. Era quella degli anabattisti di Turingia guidati dal predicatore Thomas Müntzer. Il quale «era riuscito a penetrare in Mühlhausen prendendovi il potere e instaurando una repubblica di stampo protocomunista che degenerò, ben presto, nel caos più completo» (Alberto Leoni, “Storia delle guerre di religione”, Ares, p. 72).

BOH

Su AffariItaliani.it del 3 luglio 2018 leggo: «Due italiani ritenuti responsabili dell’aggressione ai danni di due dipendenti Atm compiuta lo scorso 13 maggio (a Milano, ndr) sono stati arrestati». I loro nomi: «Lorenzo Pierre Lablache, di 23 anni, e Leon Wisem Mohamed Touil, di 25». Boh.

CHAMBOURCY

A Chambourcy, in Francia, «i responsabili di un supermercato Carrefour hanno acconsentito alla pretesa dei musulmani in città di rimuovere i prodotti israeliani dagli scaffali, giudicando la vendita “un affronto ai clienti musulmani”» (Lorenza Formicola, La Nuova Bussola Quotidiana, 20.6.18). Nessuna piaggeria ma solo business: i musulmani a Chambourcy sono tanti, gli ebrei pochissimi. C’è anche da dire che gli islamici durante la ramadan spendono fino al 30% in più, per via delle mangiate serali.