Antidoti

GULI’O

Il “gulìo” (napoletanismo) di esporre le proprie grazie è cosa tipicamente e ancestralmente femminile. Ma in chiesa non si potrebbe, è noto. E allora si aggira la norma non scritta indossando «leggins», che fasciano le parti basse e, non di rado, dettagliano le parti intime in modo talvolta imbarazzante. Ma il Padreterno, si sa, è di bocca buona…

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

EMPEACHMENT

«Per i Democratici si tratta dell’ultimo tentativo (al fotofinish) di sbarazzarsi di un avversario molto pericoloso per loro, del primo candidato repubblicano che è riuscito a contendere alla sinistra il voto di latinos, afro-americani e asiatici. Per una parte dei Repubblicani della vecchia guardia, invece, è l’ultima occasione per sbarazzarsi di un leader piovuto dal mondo esterno, completamente estraneo al Grand Old Party, ma capace di dominarlo completamente per quattro anni, ottenendo risultati storici in termini di voti e popolarità» (S. Magni, Lnbq 14.1.21).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri».

Il grazione di oggi a un lettore che preferisce restare anonimo.

147

«Grandi aziende che hanno già interrotto le donazioni ai membri del Congresso (in particolare per i 147 che hanno votato contro la certificazione della vittoria elettorale di Joe Biden)… AT&T, Hallmark, American Express, Amazon, Marriot Hotels e MasterCard lo hanno fatto solo nei confronti dei 147 repubblicani» (Stefano Pioppi, Formiche.net, 12.1.21).
«Banche, associazioni, imprese in affari con l’impero immobiliare di Trump stanno una dopo l’altra interrompendo i rispettivi rapporti finanziari e commerciali con le aziende riconducibili a Trump (…). L’addio più pesante è quello di Deutsche Bank, una delle banche legate a doppio filo alla galassia Trump. La quale ha ufficialmente annunciato di non voler fare più affari con The Donald e le sue aziende in futuro (…). Senza considerare che la holding di Trump è sotto inchiesta da parte dell’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan e del procuratore generale di New York (…), anche la Signature Bank ha dichiarato di aver iniziato a chiudere i conti personali di Trump e ha chiesto le dimissioni del presidente, affermando che “in futuro non farà affari con i membri del Congresso che hanno votato contro i risultati del Collegio elettorale” (…). Ancora, Airbnb ha detto che tenterà di vietare a chi sostiene i gruppi che hanno assalito il Congresso di soggiornare nelle proprietà sulla sua piattaforma mentre American Airlines e Bp vogliono sospendere tutte le donazioni politiche. Stesso orientamento per FedEx , CVS Heath, Delta, Exxon Mobil e Walmart. E c’è di mezzo anche l’istruzione. Sono almeno due le università che hanno revocato lauree honoris causa concesse a Trump. La Lehigh University in Pennsylvania, che ha conferito a Trump una laurea nel 1988 e il Wagner College di Staten Island che aveva fatto lo stesso nel 2004 (Gianluca Zapponini, ib.).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri».

Il grazie di oggi a Marco Bianchi.

LIMES

Trump «estricava di prigione circa 4 mila neri incarcerati sull’impulso ultrarepressivo del Crime Bill elaborato nel 1994 da tal Joe Biden, allora senatore del Delaware» (dall’editoriale di Lucio Caracciolo, direttore di Limes. Rivista italiana di geopolitica, 11/2020).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri».

Il grazie di oggi a Matteo Maria Mapelli.

PELL

«Ai due sinodi sulla famiglia alcune voci hanno proclamato ad alta voce che la Chiesa era un ospedale da campo o un porto di rifugio. Ma questa è solo un’immagine della Chiesa ed è ben lontana dall’essere la più adatta o rilevante, perché la Chiesa deve piuttosto mostrare come non ammalarsi e come scampare ai naufragi, e qui i comandamenti sono essenziali» (cardinale George Pell, “Diario di prigione” il 3 marzo 2019, cit. in “Settimo Cielo” 11.1.21).

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri»

BIDEN3

In un precedente Antidoto avevo scritto: «Vista la gabbia metallica che hanno costruito attorno al parlamento Usa: i rappresentanti del popolo devono essere difesi dal popolo…». Qualcuno, con ragione, non ha capito. Infatti mi sono espresso in modo ambiguo. Va letta così: «I rappresentanti del popolo devono difendersi dal popolo».

DOMANDA

Per tutta la vita mi sono chiesto: perché trionfano sempre i cattivi? Perché di Lepanto ce n’è uno, ma tutti gli altri ne han trentuno? La risposta, dura da ingoiare, è nel Vangelo: Cristo perde. Sì, poi risorge, ma se ne accorgono in pochissimi. In tempi più recenti un pensatore a me molto caro, Juan Donoso Cortés, arrivò alla stessa conclusione, come me, dopo una vita: il trionfo del bene è nell’altro mondo; in questo, rassegniamoci.

«Chi vuole può sostenere gli Antidoti cliccando sul bottone PayPal a destra nel sito o utilizzando questo link: www.paypal.me/rinocammilleri».
Il grazione di oggi va a Vito Calise.