omelie

OMELIE

Non c’è prete che non giubili per il «nuovo corso» introdotto da papa Francesco. Però, quando papa Francesco ha detto ai preti di accorciare le omelie a dieci minuti, ecco i giubilanti fare orecchie da mercante. E a mantenere la loro logorrea domenicale sui consueti venticinque-trenta minuti. Nei corsi di «comunicazione» la prima cosa che insegnano è che dopo sedici minuti l’attenzione del pubblico crolla a picco. Ma ai preti non gliene frega niente. Anzi, meno hanno da dire e più lo dicono.

►►► Le ultime novità in libreria di Rino Cammilleri.